PIACENTINI, Dionisio Gregorio. Epitome graecae palaeographiae et de recta Græci Sermonis Pronunciatione Dissertatio.

Romæ, Typis Jo. Mariæ Salvioni, 1735.

In 4°(mm-237×174); XVI, 152 p., [2] tavole ripiegate; legatura coeva romana in marocchino dorata su cartoni alle armi del Cardinale Fabrizio Ruffo (1744-1827). I piatti presentano una piccola cornice eseguita da una rotella a denti di topo, il campo interno è ampiamente decorato con ferri a tulipano stelline soprattutto negli angoli e lascia un campo centrale esagonale, nel cui centro è impresso le grandi armi del Cardinale, accollate alla Grande Croce di Gran Priore dell’Ordine di Malta, circondate da ferri a festoni e sormontate dalla Croce Cardinalizia e dal Galero.

La legatura di fattura indubbiamente romana è particolarmente interessante per la presenza di un ferro caratteristico, rintracciato in varie legature:

1.Legatura per Papa Innocenzo XIII (Michelangelo Conti) che copre un manoscritto membranaceo del 1722 c.a. di dedica al papa con il suo ritratto (Vat. Lat. 10790) pubblicato al n°253 e fotografato in Luigi Michelini   Tocci  Legature Papali da Eugenio IV a Paolo VI Biblioteca Apostolica Vaticana 1977- Anche il n°252 è dello stesso legatore che seppur non usa in questa coperta i ferri a tulipano vi sono dei ferri identici ad esempio quelli dei vasi.

2.Legatura per il Cardinale Antonino Cloche, Generale dei Domenicani (1686-1721) contenente la Galleria Giustiniana e pubblicata dalla nota studiosa Piccarda Quilici al n° 1114 del suo Legature antiche e di pregio. .. Bilioteca Casanatese; Roma 1995.

3.Legatura per Il Cardinale Annibale Albani nipote del Papa Clemente XI (Giovan Francesco Albani) contenente un manoscritto Varia indulta ..pubblicata e fotografata al n° 78 del catalogo n°104 di Martin Breslauer preparato dal notissimo libraio, studioso e collezionista Bernard H. Breslauer nel 1981.

4.Legatura che copre il libro di E. Schelstrate , De disciplina arcani.. Padova 1743 pubblicato al n° 71 del catalogo della Mostra Legature preziose a Montecassino 2007 (in cui ho redatto un saggio scientifico, curato la bibliografia e selezionato, unitamente al curatore della mostra, le legature esposte).

5.Legatura del libro Regola di San Benedetto Firenze 1709 pubblicato al n° 59 della Mostra di Cassino sopra citata.

Tale ferro è stato adoperato anche in tre legature presentate nel 2011 nel catalogo “Tellus” della Libreria Antiquaria Prometheos S.r.l. di Roma ai numeri 11, 46 e 47. Possiamo essere ragionevolmente certi che si trattava di un legatore operante presso la Biblioteca Vaticana (i ferri sono presenti in legature di due Papi), che lavorava per le principali famiglie (Doria Pamphili) e personaggi in vista (Cardinale  Cloche, Cardinale Annibale Albani ) della Roma del suo tempo e che aveva lavorato nel periodo 1709-1743; tuttavia non conoscendone ancora il nome, per identificarlo, gli possiamo attribuire il nome convenzionale di “Maestro dei Tulipani”.

Il libro presenta dei piccoli fori di tarlo al dorso e qualche altra insignificante menda. E’ presente un ex- libris inciso “E. Massicot-Globe trotter bibliomane” sulla prima carta bianca.

Euro 5.000

Richiesta/Enquire: PIACENTINI, Dionisio Gregorio. Epitome graecae palaeographiae et de recta Græci Sermonis Pronunciatione Dissertatio.

    Nome/First Name

    Cognome/Last Name

    Telefono/Phone

    Email (required)

    Libro/Book

    Messaggio/Notes

    Ho letto l’informativa Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.